Ingredienti e procedimento per 10 persone

1 kg di farina 00;

1 kg di patate;

30 gr lievito di birra;

500 ml di acqua;

10 gr circa di sale;

30 gr di olive;

50 gr di ‘nduja;

100 gr di acciughe;

2 litri di olio per friggere;
Per prima cosa è necessario pelare le patate, esclusivamente silane, lavarle e metterle a bollire in pentola. Una volta cotte bisogna schiacciarle e salarle per insaporirle. Nell’attesa che le patate si raffreddino, prendete il lievito di birra e fatelo sciogliere in acqua tiepida, nè troppo calda nè troppo fredda altrimenti non ci sarà il risultato sperato.

Una volta preparati gli ingredienti prendete un recipiente ed aggiungete la farina 00, le patate schiacciate in precedenza ed il lievito sciolto nell’acqua tiepida. Non resta altro che impastare il tutto per circa una mezz’oretta, fino a che l’impasto non si è amalgamato bene. Successivamente fate riposare l’impasto per circa due ore al caldo, preferibilmente avvolte da una coperta, per facilitare il processo di lievitazione. Dopo che sono passate le ore necessarie alla lievitazione, si prende l’impasto e si fanno le forme a proprio piacimento, che possono essere a pallina o a sfiloncino, si farciscono con diversi ingredienti (acciughe, olive, ‘nduja, mozzarella) e si frigge il tutto con olio abbondante finché non raggiungono un colore dorato. Appena le zeppole raggiungono il punto giusto di cottura possono essere scolate su carta assorbente e dopo non resta altro che gustarle.