INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

Per l’impasto:
400 g di farina di grano duro del tipo “squadremi” o “cappella” (più quella per la preparazione della pasta), circa 200-225 ml di acqua, ½ cucchiaino di sale.
Per la lavorazione:
un bastoncino di legno essiccato di circa 3-4 mm di spessore.

PREPARAZIONE:

Setacciare la farina, disporla sulla spianatoia di legno e formare la classica fontana.
Sciogliere il sale in mezzo bicchiere d’acqua tiepida e versare a poco a poco l’acqua salata al centro della fontana, cominciando a raccogliere la farina con le mani.
Continuare ad impastare, versando l’acqua necessaria ad ottenere un impasto compatto ed elastico.
Lasciarlo riposare avvolto nella pellicola, fuori dal frigo, per mezz’ora, in modo che il glutine, che si è sviluppato impastando, si rilassi e renda più semplice la preparazione dei fileja.
Formare dei rotolini di circa 10 cm di lunghezza e di circa 0,5 cm di diametro.
Infarinarli e arrotolarli, uno alla volta, attorno al “dinacu”.
Passarlo il bastoncino con l’impasto sulla spianatoia, facendolo rotolare con una leggera pressione, in modo che, allungandolo, la pasta prenda la forma allungata a vite, che è tipica dei fileja.
Sfilare il bastoncino e posare la pasta ottenuta su un vassoio o un telo infarinato, disponendo i fileja l’uno accanto all’altro, senza sovrapporli.
A preparazione ultimata, lasciare asciugare la pasta per almeno 30-60 minuti.

Buona appetito!