Petrali

Ingredienti per il ripieno:
350 fichi secchi morbidi
70 gr di frutta secca leggermente tostata (mandorle e noci)
50 gr di cioccolato con nocciole
150 ml di caffè zuccherato o marsala
un pizzico di cannella
1 cucchiaio di marmellata di arance
semini di finocchio
1 fialetta di rum
zucchero q.b.
Ingredienti pasta frolla leggera:
850 gr.circa di farina 00
5 uova
250 gr di zucchero
200 gr di burro
1 bustina di vanillina
buccia di limone grattugiata –
1 bustina di lievito
Ingredienti decoro:
100 gr. di zucchero fondente
confettini colorati q.b.
burro o uovo
Procedimento ripieno:
Frullate i fichi col caffè caldo, affinché si ammorbidiscano, aggiungete qualche cucchiaio di zucchero, la marmellata, i semi di finocchio e per ultimi il cioccolato e la frutta secca frantumati, lasciando i pezzetti interi. Amalgamate bene gli ingredienti, assaggiate per verificare la dolcezza e, se dovesse servire, aggiungete altro zucchero.
Conservatelo in frigo coperto di pellicola, e lasciate macerare per qualche giorno.
Procedimento pasta frolla:
Lavorate le uova con lo zucchero, aggiungete poi tutti gli altri ingredienti, sino a formare un impasto morbido e compatto.
Stendete l’impasto su un foglio di carta forno e, con delle formine ricavate dei cerchi, dopo di ché inserite al centro un cucchiaino di ripieno, chiudete il tutto a mezzaluna. Oltre alle forme classiche, è possibile utilizzare altri stampini. Se dovesse rimanere del ripieno, può essere conservato per giorni in frigo ed essere adoperato anche per altri dolci.
Adagiate i petrali su una teglia imburrata, o in sostituzione al burro, potrete utilizzare della carta forno. Alcuni lasciateli semplici, altri spennellateli con del burro o dell’uovo sbattuto, e cospargete la superficie con confettini colorati.
Infornate nel forno preriscaldato per circa 15 minuti a 180°.

Preparazione:
Una volta sfornati e raffreddati, decorate i petrali, passate la superficie con del cioccolato fondente, poi cospargete di confettini, lasciate asciugare il cioccolato e riposare almeno una notte prima di servire.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.